.
Annunci online

dilux
irriverenteMente blog


Diario


19 febbraio 2007

Io, la mia vicina e il suo divano

  
Sapevo che prima o poi sarebbe successo, sapevo che prima o poi la vicina di casa si sarebbe fatta avanti e io non avrei saputo/potuto dirle di no. Lo temevo da certi suoi timidi, ma inequivocabili accenni ogni qual volta capitava si parlasse di letti o divani.
Quel sabato mattina quindi non mi sorpresi piu' di tanto quando venne a bussare alla mia porta. Me la ritrovai davanti sorridente, complice e con l'aria di chi sa che sta per ottenere quello che sta per chiedere.

Come detto mi aspettavo che saremmo arrivati a quel punto, ma non credevo che sarebbe successo cosi' velocemente e in modo cosi' diretto...
Non sono ne' alto ne' bello, ma ho una certa solidita' nel fisico che trasmette un'impressione di forza e vigoria. Diciamo che sono un torello o un muletto e la mia vicina ho scoperto poi essere interessata proprio a questo.
Insomma mi son sentito un vero e proprio uomo oggetto!

Senza alcun imbarazzo mi ha spiegato che il suo ragazzo (che vive in un'altra citta') ha recentemente subito un lieve intervento chirurgico e che per un po' di tempo deve assolutamente starsene tranquillo ed evitare ogni sorta di strapazzi fisici. Lei non volendo stare ad aspettare ancora chissa' quanto, ha dunque pensato a me...

Io ho blandamente replicato sapendo gia' che comunque avrei ceduto: "Molto volentieri, ma dovrei magari prima vedere... Sai, mia moglie..."
E lei: "Si' capisco, ma l'ho vista uscire e ho pensato che potremmo approfittarne prima che rientri."

Aveva un'aria cosi' decisa nello sguardo e un'impazienza tale, che dopo poco ci ritrovammo nel suo soggiorno avvinghiati al divano.
Nonostante la figura minuta, ho scoperto la mia vicina possedere molta energia ed ho dovuto sudare per starle dietro.
Alla fine l'ho lasciata ansante e visibilmente soddisfatta.

Del resto non potevo rifiutarmi di aiutarla a portare giu' il suo vecchio divano.




permalink | inviato da il 19/2/2007 alle 12:38 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (19) | Versione per la stampa
sfoglia     gennaio        marzo
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
PoLLitica
Emporium
Qultura e Spettacolo
Premi IgNobel
Effetto Serra
Bestiario
Walter Ego, soliloquio a due

VAI A VEDERE

Dove vivo
Dove lavoro
Promozione per il mio amico Herriot
Semplicemente Beppe
Incubicolo
Dove gioco a scacchi
Per chi vuole viaggiare easy-going
Doveroso pellegrinaggio per chi ama il Calcio
Doveroso pellegrinaggio per chi ama la Gnocca
Nicola, la mia amica artista
Attivissimo, di nome e di fatto


Hanno detto di me:

Dio esiste (Il Papa)
Ammazza che fusto! (Alberto Sordi)
So che frequentava la sorella di Zidane (Materazzi)
Un bravo picciotto e' (Don Corleone)
Per lui ho anche lasciato il mio cammello! (la sorella di Zidane)
Wow! (Cicciolina)
Allah e' grande (Osama Bin Laden)
Aho'! (Totti)
Non importa chi segna, l'importante e' vincere (Inzaghi)
Voglio il suo pancreas su di un vassoio! (la madre di Zidane)
Scusi, scende alla prossima? (un passeggero del 90 barrato)

La Terra dei Cachi
Il nostro e' un paese con l'acqua alla gola. E dico acqua perche' voglio essere ottimista.


Omeopatia

play chess online
Quando il gioco si fa duro... son cazzi amari!

un'alternativa a Windows

 Use OpenOffice.org
e una al pacchetto Office

CERCA